latest

buoni premi per casino di notte

La scorsa settimana, la Russia ha presentato un progetto di normativa per la Duma, che richiedono al governo di compensare i proprietari di casino se uno qualunque dei paesi dell'area gaming zone sono state chiuse dal governo entro 10 anni dalla loro creazione. La Russia ha creato quattro nuove gaming zone nel 2009, quindi nulla a che vedere con forme di gioco d'azzardo al di fuori di queste regioni geograficamente isolate buoni premi per casino di notte. La Russia è promettente per compensare gli operatori di casinò se il governo chiude qualsiasi sua area di gioco zone, ma le nuove regole non si applicano per gli operatori del già condannato Azov-City area. Che verrà come una cattiva notizia per il russo operatore CJSC Shambala, che opera nel mar d'Azov-City ed è la costruzione di una molto più grande casinò in estremo oriente Primorye gaming zone. All'inizio di questo mese, un giudice in Tatarstan dichiarato Tempo Reale ex CEO di Rashin Taymazov in bancarotta. Nel 2016, la Russia ha esteso il Azov-City data di chiusura del 1 ° gennaio 2019, ma ha continuato a ignorare le suppliche dalla zona di operatori per oscillare l'ascia.
Ottenere le ultime notizie di gioco d'azzardo da Calvin Ayre. Nel 2015, il governo ha annunciato che Azov-City, la regione di Krasnodar originale gaming zone e tre gli operatori di casinò, vorresti essere chiusa in ordine di priorità Sochi zona buona dimensione per un tavolo da poker. Il governo si impegna inoltre a fornire gli operatori di almeno tre anni, notifica la sua intenzione di staccare la spina buoni ristoranti vicino a crown casino. La notizia è di più devastante per Avov-Città altro operatore, il Reale Tempo di Gruppo, che aveva anche una Primorye progetto in cantiere fino a quando i tribunali chiamato una battuta d'arresto per il progetto dopo che non è riuscito a soddisfare la sua costruzione di linee del tempo, presumibilmente a causa di problemi di finanziamento cassa guidata slot machine vince. Il governo ha allora aggiunto un nuovo gaming zone in Crimea, poi ampliato il territorio di Krasnodar regione in Russia sud-ovest di includere la città di Sochi, il sito delle Olimpiadi Invernali del 2014.